blognotizie.info 26 Giugno 2017


Monsanto cede alle avances di Bayer

14 Settembre 2016, 05:46 | Agostino Fabbiani

Monsanto cede alle avances di Bayer

Monsanto cede alle avances di Bayer

Il gruppo americano ha accettato l'offerta migliorata da Bayer a 57 miliardi di dollari, 66 miliardi includendo il debito, la maggiore acquisizione aziendale da parte di una societa' tedesca all'estero. A maggio scorso, i vertici delle due società si erano incontrati per trattare una prima proposta d'acquisto avanzata dei tedeschi.

Bayer, che schizza subito verso l'alto alla Borsa di Francoforte, l'anno scorso ha realizzato un fatturato di oltre 46 miliardi di euro e impiega 117mila persone, mentre Monsanto ha chiuso il 2015 con ricavi superiori ai 15 miliardi e un utile netto di 2,3 miliardi.

Calciomercato Juventus: Cuadrado è tornato per amore
Cuadrado non ha nascosto la sua felicità e la soddisfazione: "Ho fatto di tutto per ritornare, grazie a Dio sono qua". Sappiamo di essere una grandissima squadra e cerchiamo di essere sempre nei primi".

Si tratta della più costosa transazione mai effettuata da un acquirente tedesco. Tre anni fa verrà aperto un laboratorio di biologia molecolare altrettanto all'avanguardia. Nel 1994 il gruppo sara' il primo al mondo a ottenere il via libera per la distribuzione di un prodotto biotecnologico: il Posilac, ovvero la somatotropina bovina, ormone della crescita la cui somministrazione ai capi di bestiame rimane proibita in tutto il territorio Ue, come in Giappone, in Canada e in numerosi altri paesi, laddove negli Usa, unico Paese a consentirlo, e' possibile vendere il latte delle mucche sottoposte al trattamento con il Posilac.

L'anno dopo sarà il turno dei Roundup Ready Soybeans, semi di soia Ogm in grado di resistere al glifosato. Dalla fusione nasce il più grande produttore mondiale di semi e pesticidi al mondo: una superpotenza destinata a controllare, secondo le stime, tra il 24% e il 29% delle quote di mercato del settore. Per convincere il consiglio di amministrazione di Monsanto, Bayer alle prese con una complessa strategia di riconversione industriale avrebbe anche raddoppiato a tre miliardi di dollari la commissione da pagare se l'operazione venisse bocciata dall'Antitrust.



Altre Notizie