blognotizie.info 26 Mag 2017


Banco Popolare e Bpm prossimi alla fusione

14 Settembre 2016, 09:41 | Agostino Fabbiani

Compreso un aumento di capitale da un miliardo, chiesto dalla Bce al Banco Popolare per smaltire più rapidamente il monte sofferenze e arrivare al matrimonio con Bpm con maggiore forza patrimoniale.

Parlando a margine dell'Euromoney Italy Conference, Castagna ha detto di sperare che nell'assemblea del 15 ottobre, che dovrà dare il via libera all'operazione, non ci saranno sorprese: "Speriamo di no", ha notato, sottolineando che "ognuno ha le sue convinzioni, che derivano dal passato, ma le comparazioni sono impossibili perche' oggi lo scenario e' cambiato". "Abbiamo anche sottolineato - continua Furlan - l'importanza di un'operazione che sara' punto di riferimento per possibili altre fusioni e quindi dovra' essere un esempio di valorizzazione delle persone e conferma delle costruttive relazioni sindacali che ci sono nelle due banche e nel credito in generale". L'operazione, prosegue Parisi, "si profila come un'acquisizione della Banca Popolare di Milano da parte del Banco Popolare".

Mps giù in Piazza Affari, -3,6%
In Italia è stata confermata una piccolissima ripresa dei prezzi ad agosto anche se il quadro generale resta in deflazione. Tra i titoli, da monitorare Mps, il cui Cda si riunirà oggi per la nomina del nuovo amministratore delegato.

I fari ora sono puntati sull'assemblea della Popolare di Milano, dove alcuni soci pensionati hanno manifestato qualche perplessità alla fusione. Sempre lo stesso Banco Popolare ha fatto sapere che il prezzo di liquidazione delle azioni ordinarie Banco Popolare oggetto di recesso è stato fissato a quota 3,156 euro per azione. L'ad del Banco Pier francesco Saviotti è già invece impegnato in un tour veneto con gli imprenditori: il 13 settembre a Padova, alla Montecchia, il 14 a Treviso.



Altre Notizie