blognotizie.info 29 Mag 2017


Fruttosio, un veleno per il fegato dei bambini

15 Febbraio 2017, 05:07 | Alberto Lambruschi

All'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù si fa sul serio: i ricercatori e studiosi, infatti, si sono da tempo messi all'opera per individuare i rischi legati all'assunzione di troppi zuccheri nei bambini, spesso responsabili di problematiche importanti per la loro salute. Il pericolo arriva dal fruttosio, aggiunto ai cibi e alle bevande, capace di scatenare dei meccanismi simili a quelli dell'alcol. I risultati dell'indagine sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Journal of Hepatology. Ed è proprio su questo aspetto che si è concentrato uno studio condotto da un team di ricerca italiano, che ha evidenziato come un consumo eccessivo di prodotti contenenti fruttosio aggiunto, a lungo termine può avere effetti disastrosi sulla salute dei più piccoli, tanto da provocare danni irreversibili al fegato. A differenza del glucosio, che può essere utilizzato quasi da ogni cellula del nostro corpo, il fruttosio può essere metabolizzato solo dal fegato, perché esso è l'unico organo in cui è presente il suo trasportatore. "Con la nostra ricerca - conclude Nobili - abbiamo colmato la lacuna. Per fare un esempio concreto, gli spuntini dei bambini dovranno essere solo eccezionalmente a base di succhi di frutta o merendine confezionate e non la regola quotidiana". In 1 bambino su 2 gli esami effettuati hanno rilevato livelli eccessivi di acido urico in circolo. Quando è prodotto in grandi quantità diventa tossico per l'organismo e concorre allo sviluppo di diverse patologie.

La Spezia, uccide la moglie e poi si costituisce
Sul luogo del delitto nel quartiere di La Spezia è intervenuto anche il pubblico ministero di turno, Maurizio Caporuscio. Ad alimentare la violenta discussione - sempre secondo quando appreso - ci sarebbero stati motivi economici.

Il fruttosio è uno zucchero naturale che si trova normalmente soprattutto nella frutta ma che è presente anche nella verdura e nelle farine utilizzate per preparare il pane e la pizza. La quantità giornaliera di fruttosio indicata per i bambini è di circa 25 grammi al giorno: merendine e bevande zuccherate superano tutte e di gran lunga questa quantità. Un barattolo di marmellata confezionata ha una concentrazione di fruttosio di 8 volte superiore al fabbisogno giornaliero. Questi meccanismi sono precursori dell'insorgenza del diabete e del fegato grasso e nei bambini con il fegato già compromesso accelerano la progressione della malattia verso stadi più gravi (steatoepatite non alcolica, fibrosi epatica, cirrosi). Hanno quindi dimostrato che i bambini con abitudini alimentari sbagliate, che vengono sottoposti a una sorta di sistematico "bombardamento" di fruttosio, corrono un rischio di sviluppare patologie del fegato maggiore di almeno una volta e mezza per ogni grammo di zucchero in eccesso ingerito quotidianamente.



Altre Notizie