blognotizie.info 27 Mag 2017


Vigili del fuoco, "invasione" anche dalla Tuscia nella protesta nazionale a Montecitorio

17 Febbraio 2017, 01:36 | Amalia D'elia

Sempre le organizzazioni sindacali hanno espresso un parere positivo unanime nel vedere "un'assemblea tanto partecipata come si pensa non si fosse mai vista a Lucca con più di cento partecipanti, questo, indice del fatto che i problemi creati da questo dirigente hanno sensibilizzato un po' tutti; e pensare che tante volte che ci siamo seduti intorno ad un tavolo di trattativa con il dirigente e gli abbiamo chiesto di abbassare i toni delle discussioni nei confronti dei suoi collaboratori - proseguono i sindacati - e gli abbiamo evidenziato i problemi che oggi sono esplosi dirompenti ci ha sempre risposto che noi non avevamo il termometro della situazione che non eravamo rappresentativi del personale".

Orrore ad Afragola, ritrovati due cadaveri smembrati in sacchi dell'immondizia
I cadaveri tranciati in quattro parti erano custodini all'interno di sacchi neri per i rifiuti. Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

E per dire basta a questo trattamento da corpo di serie B il Conapo ha organizzato per giovedì 16 una manifestazione di protesta a Roma davanti alla camera dei deputati che vedrà la partecipazione migliaia di pompieri in divisa provenienti da tutta Italia e non mancheranno ovviamente quelli di Viterbo che daranno il loro forte contributo numerico alla protesta. I vigili del fuoco, gli stessi eroi del terremoto e del Rigopiano, non sono solo i peggio pagati tra i corpi dello Stato ma, secondo la ragioneria generale, si trovano anche agli ultimi posti nella classifica delle retribuzioni del pubblico impiego, ma nessuno interviene. Ed ancora: "l'utilizzo delle risorse finanziarie derivanti dalla specificità e dalla riforma per sanare prioritariamente il divario retributivo e pensionistico con gli altri Corpi; il riconoscimento adeguato delle specializzazioni e la valorizzazione delle carriere al pari delle Forze di Polizia, compresa l'istituzione del ruolo tecnico; il Piano straordinario di assunzioni per colmare le carenze di organico di 3 mila unità già da quest'anno; la riassegnazione di uomini e mezzi del soppresso Corpo Forestale in numero sufficiente per affrontare i compiti di antincendio boschivo (compresi mezzi AIB e uomini nei parchi assegnati ai Carabinieri) o in alternativa potenziamento di ulteriori 2000 assunzioni; il volontariato VVF no-profit, non retribuito e non sostitutivo dei permanenti; l'UnicoCorpo Nazionale anche ad Aosta, Trento e Bolzano". Mosse critiche anche verso l'eta media (48 anni) del personale, così elevata per via dei tagli alle assunzioni condotti in passato. I vigili del fuoco chiedono l'equiparazione stipendiale e retributiva agli altri corpi dello Stato, dopo anni di penalizzazione, sacrifici, e innumerevoli casi di impegno a rischio della vita.



Altre Notizie