blognotizie.info 27 Febbraio 2017


Grillo, "Stampa killer su Di Maio, misura colma"

17 Febbraio 2017, 02:43 | Agostino Fabbiani

Grillo, "Stampa killer su Di Maio, misura colma"

Di Maio- Di Battista il patto segreto sul caso Raggi cosa tramano

Pensate un po' al caso Di Maio. La chat a cui si fa riferimento risale a circa un mese dopo l'ormai celebre incontro tra Di Maio e Marra.

Beppe Grillo, leader e fondatore del Movimento 5 Stelle, ha scritto due post su Facebook per chiarire la situazione legata allo Stadio della Roma. Un attacco che si basa fondamentalmente su una falsa notizia. L'accusa ai giornali è di aver riportato sono parzialmente un sms di Di Maio alla Raggi nel tentativo di mettere in evidenza la difesa che il vice-presidente della Camera avrebbe fatto di Marra ("E'un servitore dello stato") - quindi facendolo passare per 'bugiardo' per aver affermato il contrario domenica in tv - quando invece la versione originale e intera dell'sms, sottolineano i Cinquestelle pubblicandola sul blog di Grillo, indica chiaramente che Di Maio voleva che Marra venisse allontanato. E' un servitore dello Stato. "Noi mettiamo risorse pubbliche in giornali che ogni giorno ci attaccano, e non stanno dicendo al Paese che è in atto una manovra economica in Europa che ci alzerà le tasse per recuperare 3 miliardi e mezzo di euro".

Il funzionario comunale è nervoso: parecchi esponenti del Movimento 5 Stelle, infatti, chiedono da giorni la sua testa. Cosa che per correttezza non ho mai fatto. Dunque non veniva escluso che potessero esserci indagini a suo carico. "Evidentemente mi sbagliavo", scrive Marra alla sindaca. Ai giornalisti sms Di Maio a Raggi a proposito di Marra arriva già tagliato. Per la capogruppo Sara Marcozzi, "e' un esempio che quanto promesso si trasforma in realta'". Sui miei, il Movimento fa accertamenti ogni mese. "L'importante è non trovare nulla", sono le parole di Di Maio al centro del caso. L'incontro, come sai, andò molto bene, tanto che lui mi disse di farmi dare da te i suoi numeri personali. Il vicepresidente della Camera era il responsabile Enti Locali del M5S, e per questo aveva seguito con particolare vicinanza l'avvio della giunta Raggi, spendendosi per far entrare Marcello Minenna come assessore al Bilancio. Poi tutto si dissolve nei processi, ed emerge una altra verità. Dalle dimissioni di Minenna avvenute a fine agosto i problemi per il sindaco di Roma sono stati numerosi e costanti, e Di Maio ha subito diversi colpi duri a livello mediatico.

Catania, medico aggredito al Pronto soccorso. Arrestate 7 persone
Un'aggressione nei confronti del medico di servizio presso il Pronto Soccorso dell'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania . L'uomo è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e lesioni.

"Il nostro obiettivo è governare le istituzioni per provare ad eliminare tutti gli abusi fatti in passato - ha continuato -. Io ho raggiunto il limite di sopportazione, sono stato gentile con tutti, ma adesso basta". Sono rimasto a tua disposizione non sua. "Penso che nel gabinetto non possa stare, perché ci eravamo accordati così", il passaggio citato dall'agenzia stampa. "Stanno effettuando le verifiche".

"Quello esaminato dall'Ansa e utilizzato da Beppe Grillo nel suo blog è il testo dei messaggi scambiati tra Luigi Di Maio e Virginia Raggi il 10 agosto". Aspettiamo Pignatone. Poi insieme allo staff decidete/decidiamo. E se lui non avesse conservato in memoria la chat integrale?



Altre Notizie