blognotizie.info 26 Febbraio 2017


Pd, verso reggenza affidata a Matteo Orfini

17 Febbraio 2017, 02:55 | Amalia D'elia

CAOS PD/ Renzi sconfitto, Orlando sarà il nuovo segretario

Renzi a Orlando tardi per conferenza programmatica ora assise

Ok, sono fiorentini, sono amici, sono tifosi della Viola: "mi aspetto tutte le polemiche in aggiunta a quelle che Conti ha già ricevuto in modo peraltro immeritato".

Secondo Rossi il segretario avrebbe in mente di "accentuare ulteriormente il carattere renziano del Pd, che significherebbe spostare il partito ancora più a destra. L'esito della direzione è stato profondamente deludente e ha sancito la trasformazione del Partito Democratico nel Partito di Renzi, un partito personale e leaderistico che stravolge l'impianto identitario del Pd e il suo pluralismo". Un'occasione mirata a serrare le fila della minoranza in vista dell'assemblea del partito in programma domenica e in cui si decideranno le date del congresso. Chi vuole ritagliarsi un posto al sole, spazio nei talk show e qualche ruolo per il futuro, invece, abbia il coraggio di ammetterlo e di andar via. La scelta nel corso di una riunione nella sede del Nazareno, avvenuta la notte scorsa, con il segretario Matteo Renzi, e alla presenza di Dario Franceschini, Luca Lotti e Maria Elena Boschi. Questa decisione presa da Matteo Orfini ha destato non poche polemiche.

Una sinistra antagonista in Italia c'è già (come esiste da sempre in Francia dove ha un'impostazione addirittura trotzkysta), se a essa si aggiunge l'apporto di Massimo D'Alema non cambia un granché, anche perché quel fronte è già spaccato, per effetto dell'iniziativa filorenziana di Giuliano Pisapia, che ha già attirato una parte assai consistente dei parlamentari eletti nelle liste di estrema sinistra. Per questo motivo la giornata di oggi rappresenta un punto cruciale per le sorti del Partito Democratico.

Renzi poi si sofferma sulla durata del Governo, "altro argomento che ha appassionato per tante settimane gli addetti ai lavori ma che non mi riguarda".

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy: Svelata la data di lancio
Una data di release nemmeno troppo lontana, che conferma che i lavori sono quindi ad un ottimo punto. La disposizione di queste sembra ricordare proprio una data, composta da giorno, mese e anno.

Come abbiamo detto, il congresso è un momento cruciale per le sorti dell'attuale segretario Matteo Renzi e di tutto il PD perché stabilirà coloro che si candideranno alla carica di segretario e anche colui che potrebbe essere il nuovo candidato premier PD alle elezioni politiche.

Stamattina anche Emiliano, in un'intervista a Repubblica, aveva lanciato una sorta di ultimatum-appello al segretario dimissionario.

"Non mi si dica che la questione è di calendario, perché il calendario è solo tecnica - continua l'ex segretario dem -". Se il primo partito del centrosinistra europeo dovesse lacerarsi davvero, mettendo fine al matrimonio tra la sinistra ex ds e i moderati ex Margherita, secondo Bersani sarà per "ragioni molto serie" e profonde, non certo per la data del congresso o per la data del voto. E adesso e' il congresso, prima richiesto, che porterebbe alla scissione.

L'ipotesi scissione, per Emiliano, è dunque più concreta che mai.



Altre Notizie