blognotizie.info 24 Mag 2017


Il destino di Facebook per Mark Zuckerberg

20 Febbraio 2017, 12:25 | Amalia Delia

Il destino di Facebook per Mark Zuckerberg

Il destino di Facebook per Mark Zuckerberg

La risposta che ha avuto la maggiore risonanza coinvolgeva il trovare le persone giuste da assumere e da integrare nell'organico, perché puntando unicamente ai clienti e alle vendite, non si può contare su una base solida.

Storie, Direct e nuove funzioni per la fotocamera dell'applicazione.

Costruire la "comunità globale" sembra essere la stella polare che guida la missione di Zuckerberg e del social network più diffuso al mondo, in direzione opposta a eventi politici isolazionisti come la Brexit o la vittoria di Donald Trump.

Dall'intelligenza artificiale dunque alle infrastruttire sociali, anche se al momento non è ancora chiaro come il Ceo intende realizzare praticamente, non soltanto teoricamente, la sua società "quasi perfetta". Si continuerà in questa direzione, stando alle promesse enunciate da Zuckerberg nel corso delle earnings call: saranno introdotte nuove modalità di cattura e caricamento dei video, nuovi strumenti di ricerca per questo tipo di contenuto, e poi sarà migliorata la funzione Facebook Live con filtri e altre aggiunte.

Bologna-Inter, Donadoni in conferenza: "Non siamo dei perdenti"
Non possiamo permetterci di perdere terreno, visto che stiamo rincorrendo chi ci precede. Si è fatto notare Dzemaili con un diagonale che ha sfiorato il palo.

Se si desidera condividere una foto con una o più persone, in modo privato, è possibile utilizzare la funzione "Direct": questa opzione - che ricorda l'invio di contenuti con "Messanger" - ha tuttavia una particolarità.

Le Storie erano già disponibili sulla versione USA di Facebook, ma da qualche ora sono state introdotte anche in Italia e consentono sostanzialmente di fare un sunto della propria giornata tramite foto o video che si cancellano autonomamente dopo 24 ore. Dopo 24 ore, sparirà e non sarà più accessibile. Numeri alla mano, le ultime ricerche fatte a livello americano testimoniano, una costante crescita di Snapchat fra i giovanissimi, sia per quanto riguarda il numero di utenti (+62% dal 2014 al 2016 per la fascia 12-24 anni secondo eMarketer) sia sul tempo speso (i più giovani, infatti, vi passano circa mezz'ora al giorno). L'obiettivo del social network, che ormai conta 1,8 miliardi di utenti, deve essere quello di migliorare il livello di vita: "Voglio concentrarci sulla questione più importante di tutte: stiamo costruendo il mondo che vogliamo?". Miranda Kerr, modella e fidanzata dell'inventore del social "istantaneo", ha pubblicamente accusato Facebook di aver scopiazzato.

Un programma un pò vago dal punto di vista politico ma chiarissimo su un punto: il faro che ci guiderà verso l'uscita dal tunnel è Facebook.

Facebook per Android si aggiorna: arriva l'autoplay audio dei video e tante altre novità.



Altre Notizie