blognotizie.info 26 Mag 2017


Spalletti: "Col Torino siamo tutti Florenzi anche sulle maglie"

20 Febbraio 2017, 12:11 | Alberto Lambruschi

Spalletti: "Col Torino siamo tutti Florenzi anche sulle maglie"

Spalletti:

Le avversarie fanno da traino, vincono sempre. "Per questo non dobbiamo toglierci dalla testa il pensiero continuo di passare delle belle serate facendo gol e vincendo le partite". Quanto è cresciuta la Roma?

"Questa crescita è visibile, la Roma contende la posizione a grandi squadre e tiene il passo della Juve".

Su di lui diventa facile, prima di tutto gli si fanno gli auguri sinceri perché ci ha fatto vedere cose bellissime, uno di quei calciatori che potrebbe essere uno dei paladini del calcio. C'era il rischio che dopo un 4-0 così roboante in trasferta in Europa League la partita potesse essere un po' viziata, invece abbiamo capito che davanti avevamo un avversario che lo dovevi prendere subito forzando la partita anche a livello fisico visto anche la fatica fatta negli ultimi giorni.

"E' stato tutto lì, fargli sentire fiducia". Sulla querelle contrattuale, il tecnico ai microfoni di Mediaset è abile a spostare il tiro e a domanda diretta, sorprende tutti e inizia a parlare del rinnovo di Totti. Sono giocatori che possono sostituire altri, anzi, sono tra quelli che hanno un minutaggio corretto, anche se poi sono convinto che Mario Rui farà una buona prestazione, ma ha il fatto che non l'ho usato spesso e che il ritmo indiavolato dei 90 minuti lui dia qualcosa di meno in funzione di quello che è stato il suo uso.

"Si, abbiamo messo questo numero sulla maglia, stando con noi ci ha fatto capire di che pasta è fatto e si è fatto conoscere bene, per le sue qualità".

Condannato a 5 anni lo stalker dei vip Aveva ricattato anche Quagliarella
Senza contare le minacce di morte ricevute. "Dare 4 anni e 8 mesi ad un poliziotto significa avere ragione ancora di più". Sia nella classica intervista immediatamente successiva al fischio finale, che parlando con gli ospiti in studio.

Sono momenti migliori che durano da un po' di tempo, perché la squadra non è stata in grandissima difficoltà se non in quel periodo nel girone d'andata proprio contro il Torino. Da inizio stagione l'ex attaccante del City ha segnato ben 32 gol in 39 partite. "Thomas ha un problema alla mano che gli si sta calcificando, bisogna valutare".

Ci vogliono personalità, come ne aveva lui (si riferisce a Panucci in studio, ndr) quando giocava. "Non capisco la domanda, non so che dire", si limita a chiosare.

"Noi abbiamo a che fare con un gruppo forte - aha aggiunto Spalletti -". "Io guardo a casa mia, perché ci sono delle cose da risolvere sempre a casa nostra. Ma per me Totti deve rinnovare".

Si ma in queste situazioni bisogna che mi renda conto di chi effettivamente è riuscito a pulire qualcosa, di quella che è una valutazione momentanea, tenendo conto di più cose. "Io dentro il mio spogliatoio non fingo, perché quando lo faccio i miei giocatori se ne accorgono tutti..."



Altre Notizie