blognotizie.info 29 Mag 2017


Equinozio di Primavera: perchè non cade il 21 marzo?

20 Marzo 2017, 01:21 | Alberto Lambruschi

Arrivederci inverno: oggi cade l'equinozio di primavera

Situazione atmosferica prevista da Ecmwf dal 24 marzo

Ad esempio cade proprio in questo giorno una delle feste pubbliche egiziane, le cui tracce risalgono addirittura a 4700 anni fa, denominata Sham El Nessim, e sempre l'equinozio di primavera rappresentava la festa del Nuovo Anno nell'antica Mesopotamia, diventando oggi il primo giorno del calendario per molte culture arabe, come in Iran. Quello in cui il Sole attraversa, passando dall'emisfero australe a quello boreale in marzo e viceversa in settembre durante l'equinozio di autunno, l'orizzonte celeste e tocca il cosiddetto punto vernale: ovvero l'intersezione tra l' eclittica e l'equatore celeste.

Fin da piccoli ci hanno insegnato che l'equinozio di Primavera cade il 21 marzo. Esattamente in quel momento l'asse di rotazione terrestre si trova perpendicolare alla direzione dei raggi solari (il percorso apparente del sole nel cielo), il Sole appare perfettamente allo zenit per un osservatore posto all'equatore, e la durata del giorno è pari a quella della notte: 12 ore esatte. Il significato del termine "equinozio" è chiaro per chi sa qualcosa di latino o è bravo a tirare a indovinare: la parola italiana deriva dal latino "aequinoctium", composto da "aequus", cioè "uguale" e "nox", "notte". A Firenze, ad esempio, il sole sorge intorno alle 6.16 e tramonta intorno alle 18.27 (la leggera discrepanza è dato dall'effetto dell'atmosfera terrestre, visto che vediamo la luce sia prima che il sole sorga sia dopo che esso sia tramontato).

Fiorentina:Sousa "Orgoglioso di squadra"
I ragazzi hanno lo spirito giusto per vincere ogni partita. "Abbiamo capacità tecniche e collettive per concretizzare, e oggi non l'abbiamo fatto". "La stagione l'abbiamo iniziata insieme e vogliamo finirla insieme", ha proseguito Corvino che analizza anche cosa è accaduto.

Gli aspetti culturali legati all'equinozio di primavera sono numerosi e coinvolgono sin dall'antichità popolazioni di ogni epoca e latitudine, esattamente come per il suo omologo autunnale. Si stima che anche nei prossimi anni l'Equinozio di Primavera cada ancora il 20 marzo, per arrivare poi anche al 19 marzo.

Al Polo Nord infatti oggi avrà inizio quello che può essere definito come il giorno più lungo che terminerà fra 6 mesi quando ci sarà l'equinozio d'autunno 2017.



Altre Notizie