blognotizie.info 26 Mag 2017


F1 Mercedes, Wolff: "È l'alba di una nuova era"

23 Marzo 2017, 11:39 | Agostino Fabbiani

Fonte Red Bull Racing

Fonte Red Bull Racing

Un Vettel che ha ritrovato il buonumore giovanile dei tempi dei suoi trionfi in Red Bull, ma che è anche visibilmente maturato grazie alle sofferenze vissute l'anno passato in Ferrari.

Un messaggio lanciato agli avversari, quello del ferrarista tedesco, ma anche ai suoi tifosi. Il britannico sottolinea l'ottimo lavoro della Ferrari nei test, ma accetta volentieri l'etichetta di uomo da battere e rilancia: "Può essere che adesso non siamo noi i più veloci, ma non significa che non potremo esserlo, migliorare e trovare il ritmo".

"È l'alba di una nuova era: è la prima volta che la Formula Uno cambia le regole per rendere le vetture più veloci". La verità si saprà da ora in avanti. Man mano che la stagione andrà avanti, le vetture progrediranno molto e diversi team cresceranno. "Se saremo in una buona posizione all'inizio e continueremo così fino alla fine allora avremo delle buone possibilità". Speriamo di essere coi primi, questo è il nostro obiettivo e per arrivarci bisogna lavorare molto.

Isola dei famosi: Raz Degan accorre in aiuto di Simone Susinna
Una scelta difficile quella fatta da Moreno che ora si sta rivelando più dura del previsto. "Non ho manualità. Moreno , infatti, si è fatto male ad una mano e ciò gli impedisce di pescare e procurarsi del cibo.

Sebastian Vettel è arrivato nel paddock di Melbourne in bicicletta e con una barba incolta ormai di prassi tra la maggior parte dei piloti.

"Con Kimi non è mai semplice - ha chiarito Seb - lo scorso anno siamo stati più vicini rispetto alla stagione precedente, ma in realtà siamo non siamo mai stati distanti".

Hamilton non si fascia comunque la testa, avendo già messo in preventivo che il dominio degli ultimi tre anni prima o poi potrebbe finire, e se fosse questo il caso, ha già pronta la risposta. Quel che è certo, tuttavia, è che quest'anno, per vincere, dovrà sudare sette camicie: "Avere più team e più piloti in lotta per le vittorie è il senso delle corse - conclude l'anglo-caraibico - Credo che nessun team abbia mai continuato a vincere anche dopo un cambio di regolamenti: ci proviamo noi. Sono felice e non vedo l'ora di iniziare anche per capire a che punto siamo".



Altre Notizie