blognotizie.info 26 Mag 2017


Juventus-Barcellona, Allegri: "Davanti giocano tutti. Pensiamo di poter passare"

11 Aprile 2017, 06:47 | Agostino Fabbiani

Adesso il portierone si ritroverà davanti i catalani nei quarti: "Non ho mai rivisto la finale di Berlino, ma ho dei ricordi nitidi di quella serata". Ora incontriamo di nuovo il Barcellona, sulla carta ancora più forte di noi.

Buffon analizza la partita: "Il Barcellona rispetto a Berlino non è cambiato in niente, noi abbiamo modificato il nostro modo di giocare: vediamo..." Sarà bello potersi ancora misurare con loro, sarà bello vedere dove si dovrà ancora migliorare, ci saranno tanti spunti significativi che ci daranno tante risposte al di là del risultato finale. "Lui è giovane e sta crescendo molto e con il brasiliano può essere uno dei due più bravi in futuro".

Sul tridente del Barca: "Non so quante squadre giochino con 3 punte secche, ma hanno una forza devastante".

Pochi i dubbi di formazione per la Juventus, visti i recuperi di Pjanic e Mandzukic: "Stanno tutti bene, Alex Sandro e' in dubbio con Asamoah sulla fascia sinistra e anche se ha giocato le ultime due partite non e' detto che non giochi anche domani". Vero, questa cosa la sapevo... ma me ne ero dimenticato.

Missili Siria, Usa: "Delusi ma non sorpresi dalla reazione russa"
L'uso di armi chimiche da parte di Assad è stata presa come un'occasione per Trump di segnare la distanza da Obama . Usando il letale agente nervino, Assad ha soffocato le vite di uomini, donne e bambini indifesi.

"Si avrò anche tanto nervosismo". "Quando incontri certi giocatori qualcosina può dipendere da te, ma molto anche dal fato... e da Messi stesso". Dani Alves utile alla preparazione della gara? Si sta imponendo nella Juve in modo decisivo. Loro sono arrivati a grandi risultati con il loro gioco e hanno avuto grandi trionfi. Finora, quanto meno. Altre volte ce la siamo giocata fino alla fine.

"È la sua seconda stagione e sarà la più importante da quando ê qui". La stessa esperienza che gli permette di giudicare i più giovani: "Per Dybala è la partita più importate della sua carriera - spiega - E ci giunge nelle condizioni psicofisiche migliori. Tutti sanno che queste gare".

DIFESA - "Inevitabile che un'ottima fase difensiva aumenti inevitabilmente le probabilità di ottimi risultati e vittorie". Alcune volte per non aver vinto in Champions ci è mancata un po' di esperienza, consapevolezza ma anche cinismo. Si, anche se il Barcellona nella doppia sfida è la più complicata da affrontare. Messi, Neymar, Suarez e soci hanno messo a segno già 26 gol e non intendono fermarsi. Questo fa capire il grande rispetto che abbiamo per loro ma non vogliamo essere la vittima designata. "Speriamo sempre che sia l'anno giusto, io è 22 anni che ci spero ma a volte poteva esserlo ma non lo diventa". Sentire fiducia e positività per l'obiettivo che ti sei prefisso, è bello che esista e dobbiamo mantenerla. Dobbiamo mantenerla. Lo fanno tutti questi discorso.

Il recupero fatto sul PSG?



Altre Notizie