blognotizie.info 22 Mag 2017


Visita fuori programma del vicepresidente degli Stati Uniti nella zona demilitarizzata

17 Aprile 2017, 11:37 | Agostino Fabbiani

Visita fuori programma del vicepresidente degli Stati Uniti nella zona demilitarizzata

Corea del Nord minaccia portaerei Usa Siamo in grado di affondarla

Un messaggio chiarissimo quello lanciato dal vicepresidente americano, Mike Pence, in occasione della sua visita a Seul. Il vicepresidente Usa ha visitato stamani una base militare vicino alla Zona demilitarizzata coreana (Dmz), una striscia di terra 'cuscinetto' istituita nel 1953 in accordo con le Nazioni Unite che attraversa la penisola coreana per i 250 km del confine tra il Nord e il Sud. Domenica le autorità americane avevano ribadito che un ampio dispositivo è a disposizione del presidente Donald Trump in materia di politica straniera, senza scartare l'opzione di un intervento militare.

Intanto il premier giapponese, Shinzo Abe, frena e invita al dialogo: "La Corea del nord sta mostrando la sua potenza, ma è importante mantenere la pace attraverso gli sforzi diplomatici", ha affermato nel corso di una riunione nel Parlamento nipponico.

La tappa non era indicata nel programma ufficiale del viaggio di Pence, che segnalava invece in questo frangente una "visita culturale". "Perchè dovrei chiamare la Cina un manipolatore di valuta quando sta lavorando con noi sul problema nordcoreano". Pence ha poi aggiunto che gli Usa e i loro alleati utilizzeranno "mezzi pacifici o in ultima analisi qualsiasi mezzo necessario" per proteggere la Corea del Sud e stabilizzare la regione. Una di queste sottolinea la possibilità che il test missilistico fallito sia stato sabotato a distanza dagli Stati Uniti attraverso attacchi cibernetici di hacker dell'intelligence di Washington.

I riti della Passione con Papa Francesco
Il Papa non tiene l'omelia poiché alla messa fa seguito la Benedizione "Urbi et Orbi" con il Messaggio pasquale. Essa non dice disprezzo per le realtà del mondo.

Poco prima dell'arrivo di Pence in Corea del Sud, Pyongyang ha testato un nuovo missile, che secondo Washington era a medio raggio ed è esploso pochi secondi dopo il lancio.

Kim Jong un ha celebrato il nonno con una grande parata e 24 ore dopo ha cercato di festeggiarlo con l'ennesimo lancio di un missile.



Altre Notizie