blognotizie.info 29 Mag 2017


Papa Francesco alla messa di Pasqua: "Soccorrere i nuovi schiavi"

17 Aprile 2017, 02:57 | Amalia D'elia

Papa Francesco alla messa di Pasqua: "Soccorrere i nuovi schiavi"

Papa Francesco alla messa di Pasqua:

I fedeli che si dirigono a piedi verso la piazza perpartecipare alla messa vengono incolonnati in percorsi obbligatie sottoposti prima a controlli delle borse e degli zainetti epoi fatti passare nei metal detector posti sotto al Colonnato. Guardando alle violenze e al male che in "diverse forme" opprimono il cuore dell'uomo ha ribadito che il "Signore non si stanca" di cercarci "nei deserti del mondo".

"Il Pastore risorto si fa carico di quanti sono vittime di antiche e nuove schiavitù: lavori disumani, traffici illeciti, sfruttamento e discriminazione, gravi dipendenze", ha detto il Papa.

Il Pastore Risorto si fa compagno di strada di quanti sono costretti a lasciare la propria terra a causa di conflitti armati, di attacchi terroristici, di carestie, di regimi oppressivi.

Il Pontefice ha pregato perché il Signore Risorto "guidi i passi di chi cerca la giustizia e la pace; e doni ai responsabili delle Nazioni il coraggio di evitare il dilagare dei conflitti e di fermare il traffico delle armi".

Incidente hot per Alessia Marcuzzi Spuntano le mutandine in diretta
Del resto chissenefrega! Discorso chiuso? Siamo sicuri di no e che i salotti di Canale 5 saranno lieti di sviscerare questa loro storia d'amore.

Un "pensiero particolare" per il popolo siriano, ricordando "l'ultimo ignobile attacco ai profughi in fuga che ha provocato numerosi morti e feriti" ieri alla periferia di Aleppo, che ha fatto decine di morti.

Non manchi la vicinanza del Buon Pastore alle popolazioni del Sud Sudan, del Sudan, della Somalia e della Repubblica Democratica del Congo, che patiscono il perpetuarsi di conflitti, aggravati dalla gravissima carestia che sta colpendo alcune regioni dell'Africa. "Ci si deve spogliare, in sostanza, più che di cose, di sé stessi, mettendo da parte l'egoismo che ci fa arroccare nei nostri interessi e nei nostri beni, impedendoci di scoprire la bellezza dell'altro e la gioia di aprirgli il cuore". Si possano costruire ponti di dialogo, perseverando nella lotta contro la piaga della corruzione e nella ricerca di valide soluzioni pacifiche alle controversie, per il progresso e il consolidamento delle istituzioni democratiche, nel pieno rispetto dello stato di diritto”. Il Papa non tiene l'omelia poichè alla messa fa seguito la Benedizione "Urbi et Orbi" con il Messaggio pasquale.

Ma questanno la Pasqua cristiana coincide anche con la Pasqua ortodossa e la Pasqua Ebraica, e il papa lo spiega con esaltazione, e conclude così la sua benedizione: “Cari fratelli e sorelle, questanno come cristiani di ogni confessione celebriamo insieme la Pasqua.

Nella notte il Pontefice aveva inviato un tweet dal suo profilo ufficiale: "Questa è la festa della nostra speranza, la celebrazione della certezza che niente e nessuno potranno mai separarci dall'amore di Dio", ha twittato nella notte il Pontefice. Bergoglio è entrato in processione in Piazza San Pietro, ed è arrivato fin sul sagrato della basilica vaticana.



Altre Notizie