blognotizie.info 26 Giugno 2017


Vietati i selfie in ospedale: offendono i pazienti

17 Aprile 2017, 04:11 | Amalia D'elia

Vietati i selfie in ospedale: offendono i pazienti

Vietati i selfie in ospedale: offendono i pazienti

Ha preso un paio di forbici e un estintore e ha cominciato a minacciare ed aggredire il personale del reparto di rianimazione dell'ospedale di Legnago.

Ora è accusato di omicidio volontario e danneggiamento aggravato; ma i carabinieri stanno ricostruendo i suoi ultimi movimenti. Due Infermieri hanno riporto diverse ferite, prima di riuscire a immobilizzarlo. Si è liberato di tubi e cannule.

Matula risiedeva a Nogara (Verona), ma non è chiaro perché fosse giunto in Italia, ne' che contatti avesse in Veneto.

Mercato automobilistico in netta crescita, sia nuovo che usato
Nonostante tutte le agevolazioni sopra esposte per il “nuovo”, il mercato dell’usato non resta a guardare. Vediamo sia per il nuovo che per l’usato quali sono state le cause che hanno permesso al mercato di risvegliarsi.

Nel pomeriggio aveva tentato di suicidarsi tagliandosi i polsi con un coltello. È stato poi portato in rianimazione, in attesa del risveglio, come da prassi medica. Prima della mezzanotte l'uomo si è alzato dal letto ed ha strappato i cavi dei macchinari che tenevano in vista un 52enne veronese, malato terminale, che è deceduto subito dopo.

La Presidente di Fnomceo Roberta Chersevani, comunicando a tutti gli ordini provinciali l'informativa ricevuta dal Ministero della Salute, ha spiegato quali norme del codice deontologico andrebbero a violare coloro che decidessero di continuare a scattare selfie in ospedale o nelle strutture sanitarie.

Nel frattempo giungono sul posto i CC del Nucleo Radiomobile di Legnago che fanno irruzione nel reparto ed immobilizzano il polacco, che si aggira per la rianimazione distruggendo ciò che capita, ponendo fine alla nottata di terrore. Due di loro sono rimasti feriti in modo lieve; hanno avuto prognosi di pochi giorni.



Altre Notizie