blognotizie.info 22 Giugno 2017


Corea Nord: ambasciatore russo, probabile nuovo test missile

17 Aprile 2017, 05:49 | Agostino Fabbiani

Poi ieri la decisione di sganciare sull'Afghanistan orientale contro i tunnel utilizzati dai miliziani dell'Isis la 'madre di tutte le bombe', l'ordigno piu' potente dopo l'atomica a disposizione degli Stati Uniti. Così la Corea del Nord, con una parata militare annunciata, celebra il 105° anniversario del fondatore del regime nordcoreano. Nel corteo hanno sfilato poi carri armati, lanciarazzi multipli, pezzi d'artiglieria e un missile a combustibile solido progettato per essere sparato da sottomarini. Molti analisti danno per imminente un nuovo test nucleare nord-coreano, che sarebbe il sesto dal 2006, e per giorni hanno indicato nella data di oggi uno dei momenti piu' probabili per l'esperimento, non avvenuto.

Non c'è stato, come si temeva, un nuovo test nucleare, per quanto Choe Ryong-hae, il più potente ufficiale del regime, abbia affermato, con alle porte il gruppo navale della portaerei USS Carl Vinson accompagnato da due cacciatorpediniere della marina giapponese, che "Risponderemo a una guerra totale con una guerra totale, e siamo pronti a colpire con attacchi nucleari nel nostro stile ad eventuali attacchi nucleari". Piu' tardi, nel corso della giornata, una nota dell'esercito diffusa dall'agenzia di stampa nord-coreana Korean Central News Agency (Kcna) ha avvertito che la risposta di Pyongyang in caso di aggressione statunitense sara' "durissima" e "senza pieta'". E' l'ammonimento lanciato dal ministro degli Esteri cinese Wang Yi sulla crisi con la Corea del Nord.

E, onde evitare fraintendimenti, ha twittato: 'la Corea del nord è un problema e ce ne occuperemo, se la Cina ci aiuta bene, altrimenti faremo da soli'.

Milan, Yonghong Li: inizia nuovo capitolo per Club glorioso
Per questo abbiamo una grande responsabilità sulle spalle e sentiamo il tifo dei tifosi di tutti il mondo che ci gridano forza Milan ".

La telefonata ha fatto seguito all'intervista rilasciata da Trump a Fox con cui il presidente USA ricordava il dispiegamento di un'autentica "Armada" a ridosso delle coste coreane. Altri funzionari della Difesa hanno definito "pericolosa" l'indiscrezione della Nbc, definendo il rapporto citato dall'emittente come "un'ipotesi pazzesca".

La decisione dovrà ora essere confermata dai lavoratori dell'azienda, che saranno chiamati ad approvare o rifiutare i cambiamenti con un referendum durante la prossima settimana. Una di queste sottolinea la possibilità che il test missilistico fallito sia stato sabotato a distanza dagli Stati Uniti attraverso attacchi cibernetici di hacker dell'intelligence di Washington. Un altro segnale preoccupante è la decisione della Air China di sospendere i voli diretti a Pyongyang da lunedì prossimo. "Il comando Usa del Pacifico ha intercettato e tracciato il missile nordcoreano alle 11,21 ora delle Hawaii (le 23,21 in Italia) del 15 aprile" dice Dave Benham, portavoce del Pentagono. Pyongyang ha già effettuato cinque test nucleari, in barba alle sanzioni della comunità internazionali, alle risoluzioni approvate dall'ONU e alle minacce degli Stati Uniti.



Altre Notizie