blognotizie.info 23 Mag 2017


Corea del Nord: pronto test atomico senza precedenti

17 Aprile 2017, 07:30 | Amalia D'elia

Corea del Nord: pronto test atomico senza precedenti

Corea del Nord minaccia portaerei Usa Siamo in grado di affondarla

La Corea del Nord "non resterà con le braccia incrociate" in caso di un attacco preventivo americano, e "andrà in guerra" se gli Stati Uniti "lo sceglieranno". Così il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov. Il viceministro ha puntato il dito contro le "manovre militari spericolate" degli Usa e possibili "attacchi preventivi", avvertendo che Pyongyang "ha un potente deterrente nucleare". "E' con grande preoccupazione che stiamo guardando l'escalation delle tensioni nella penisola coreana: invitiamo tutti i paesi a dar prova di moderazione e ammoniamo contro qualsiasi azione che potrebbe portare a misure provocatorie". Lo ha affermato il viceministro degli Esteri nordcoreano Han Song Ryol in un'intervista all'agenzia Ap, sostenendo che il prossimo test nucleare sarà condotto quando il quartier generale supremo nordcoreano lo riterrà più opportuno.

Gli Stati Uniti stanno facendo una serie di mosse diplomatiche e militari per fermare Pyongyang dal condurre ulteriori test nucleari, perché Washington non ha intenzione di coesistere con una Pyongyang dotata di armi nucleari.

La gravità della situazione è stata sottolineato anche dal ministro degli Esteri cinese Wang Yi, secondo il quale un conflitto in Corea del Nord può scoppiare "in qualsiasi momento", e, ha assicurato, "non ci saranno vincitori". La ricorrenza è ritenuta da molti il momento più probabile per il sesto test nucleare del regime che potrebbe arrivare già nella notte italiana e a cui Donald Trump potrebbe rispondere con il gruppo aeronavale della portaerei Carl Vinson, già presente nell'area.

Uomini e Donne, rissa tra Nino e Sossio e del trono over
Ma i due non si sarebbero conosciuti di persona, ma tramite i social, dove avevano scambiato dei messaggi. Tu non ci credi ma in fondo non è mai vero.

L'esplosione del razzo nordcoreano, avvenuta sulla rampa di lancio, dimostra che Pyongyang non ha i mezzi per contrastare la potenza Usa ma in compenso lascia aperta la possibilità che voglia comunque provarci o che miri intanto a colpire Seul, obiettivo ben più vicino e a portata di mano.

Gli Stati Uniti hanno posizionato due cacciatorpediniere con missili Tomahawk non lontano dalla Corea del Nord, riferiscono fonti dell'intelligence a Nbc. Lo rende noto la tv cinese Cctv.



Altre Notizie