blognotizie.info 22 Mag 2017


Sale la tensione tra Usa e Nordcorea

17 Aprile 2017, 07:37 | Amalia D'elia

Questa suggerisce che si stanno effettuando i preparativi finali per quello che potrebbe essere il sesto test atomico nord coreano. Nell'area gli Usa hanno schierato un potente dispositivo militare, la squadra navale guidata dalla portaerei a propulsione nucleare Carl Vinson, formata anche da 6 cacciatorpediniere classe Arleigh Burke ed un incrociatore classe Ticonderoga (tutti dotati del sistema di difesa Aegis) oltre a sottomarini d'attacco, due cacciatorpediniere Arleigh Burke in grado di lanciare missili da crociera Tomahawk - come i 59 sparati verso la base siriana di Shayrat venerdì corso - a meno di 500 km dal sito dove si sono effettuati i precedenti 5 test nucleari nordcoreani.

Pyongyang, insomma, ha avvertito che un "grande evento" è vicino, spingendo l'intelligence a temere un test nucleare.

Il Pentagono non ha commentato l'indiscrezione.

Ryol ha accusato Trump di aver creato un "circolo vizioso" di tensioni nella penisola coreana, ha detto che di fronte a un attacco preventivo americano Pyongyang "non terrà le braccia incrociate" e che il prossimo test nucleare sarà condotto quando il quartier generale supremo nordcoreano lo riterrà più opportuno. Un ordigno dalla forza inaudita che ha avuto come bersaglio cunicoli e grotte sotterranee usate dai miliziani dell'Isis, uccidendone, secondo quanto si apprende dai media americani, 36. "Il dialogo è l'unica via", ha ribadito Wang, parlando in una conferenza stampa a Pechino con il collega francese Jean-Marc Ayrault e sottolineando come "il vincitore non sarà chi dice le cose più forti o chi mostra di più i muscoli: se ci sarà una guerra, il risultato sarà una situazione in cui non ci sarà alcun vincitore". Il problema è soltanto uno: la Corea del Nord possiede la bomba atomica, anche se non ha testate capaci di portare gli ordigni fino negli USA. Gli Usa intanto, secondo la tv Nbc che cita più fonti dell'intelligence americana, sono pronti a un raid preventivo con armi convenzionali contro la Corea del Nord se e quando i responsabili politici saranno convinti che Pyongyang si stia preparando a un test nucleare.

Mertens, il rinnovo non arriva: ipotesi clausola?
In pratica, Mertens vorrebbe una clausola non altissima che gli darebbe la possibilità di liberarsi la prossima stagione. A 'SKY' Sarri si lascia andare ad uno sfogo: "Sono stufo di sentirmi dire che ci manca qualcosa, non ci manca niente".

Il Cremlino è "molto preoccupato" per le crescenti tensioni nella penisola coreana e invita tutti i paesi ad astenersi da qualsiasi atto provocatorio, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.

Tra ieri e oggi, molti hanno temuto che gli USA avessero spedito un avvertimento a Pyongyang dall'Afghanistan.

Dalla "Mano de Dios" di Maradona in ottica guerra delle Isole Falkland tra Argentina e Inghilterra, all'emblematico calcio di Zvonimir Boban al poliziotto nella sfida tra i croati della Dinamo Zagabria e i serbi della Stella Rossa, di esempi ce ne sono molteplici. A quel punto Washington sì troverebbe davanti la necessità di mantenere fede alla postura punitiva adottata con ripetute minacce, ma le soluzioni militari potrebbe innescare gravi conseguenze (che posizione prenderà la Cina, per esempio?) o ritorsioni di Kim. Pechino avverte: la guerra potrebbe scatenarsi in qualsiasi momento. In passato furono protagoniste di due infiltrazioni in Corea del Sud: l'attacco del 1968 a Seul contro la residenza presidenziale e lo sbarco di un sottomarino nel settembre 1996.



Altre Notizie