blognotizie.info 30 Aprile 2017


Gli Usa pronti a bombardare la Corea del Nord, che minaccia ritorsioni

17 Aprile 2017, 09:39 | Agostino Fabbiani

Gli Usa pronti a bombardare la Corea del Nord, che minaccia ritorsioni

Gli Usa pronti a bombardare la Corea del Nord, che minaccia ritorsioni

A conferma di una svolta del presidente che, a meno di 100 giorni dal suo insediamento, ha virato di 180 gradi rispetto a quei commenti poco lusinghieri verso i generali che andava ripetendo nei comizi della campagna elettorale. La Cina promette il sostegno a qualsiasi tentativo di dialogo tra le parti: "Invitiamo tutte le parti a smettere di provocare e minacciarsi a vicenda e a non permettere che la situazione diventi irreparabile e fuori controllo", ha aggiunto Wang in una conferenza stampa con il collega francese Jean-Marc Ayraul. Aggiungendo: "Se gli Usa vogliono, andremo alla guerra".

Vista da Pyongyang, la "crisi" tra Corea del Nord e Stati Uniti è lontanissima: neanche il cielo plumbeo, il calo brusco delle temperature e la comparsa della pioggia hanno scoraggiato gli abitanti di Pyongyang, impegnati ad affinare gli ultimi dettagli alla vigilia della grande parata militare e degli appuntamenti del "Giorno del Sole". "Se una guerra avrà luogo, il risultato sarà una situazione nella quale nessuno uscirà vincitore".

"E' con grande preoccupazione che stiamo guardando l'escalation delle tensioni nella penisola coreana: invitiamo tutti i paesi a dar prova di moderazione e ammoniamo contro qualsiasi azione che potrebbe portare a misure provocatorie".

Una parata come sempre in grande stile, trasmessa dalla tv di stato, che ha visto in scena migliaia di soldati e l'ostentazione di prototipi di missili intercontinentali KN-08 e KN-14, oltre a carri armati, lanciarazzi multipli, pezzi d'artiglieria e un missile a combustibile solido. Così il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.

Juventus, ansia Dybala dopo lo scontro con Muntari. LE CONDIZIONI DI DYBALA
Pertanto, l'invito è quello di restare aggiornati sul nostro sito e di mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook . L'argentino ha lasciato Pescara con l'articolazione fasciata, ma sulle sue gambe, senza zoppicare.

Nbc, Usa pronti a raid preventivo contro Corea - Gli Usa sono pronti ad un raid preventivo con armi convenzionali contro la Corea del Nord se e quando i responsabili politici saranno convinti che Pyongyang si stia preparando a un test nucleare. A tal fine - riferisce ancora Nbc - due cacciatorpediniere con missili Tomahawk sono state posizionate non lontano dai confini del Paese. La Russia considera l'obiettivo dell'occidente di cambiare regime in Corea del Nord, inaccettabile. Questo significa eliminare una sovranità della Corea del Nord - ha detto l'ambasciatore della Federazione Alexander Matsegora. "Voice of America" ha inoltre riportato, citando fonti anonime, che la Corea del Nord "sembra aver piazzato un ordigno nucleare in un tunnel, che potrebbe esser fatto esplodere sabato mattina".

Altre fonti americane, molto critiche nei confronti dell'emittente NBC, hanno definito le indiscrezioni NBC come "ipotesi pazzesche". Non è detto. Analizzando nel dettaglio la questione, va ricordato per prima cosa che il regime di Pyongyang non è nuovo a sparate verbali altisonanti, finalizzate soprattutto a dimostrare la propria (reale o presunta) potenza militare. E il Giappone comincia a discutere su come rimpatriare in fretta i 60mila cittadini giapponesi residenti in Corea del Sud. Verrebbe effettuata attraverso l'invio di aerei e navi.

L'altro fronte sensibile per Tokyo è quello dei rifugiati che si riverserebbero sulle sue coste e che potrebbero usati da agenti nordcoreani per infiltrare il territorio nippponico.



Altre Notizie