blognotizie.info 26 Mag 2017


Juventus, Dybala: "Che notte! In semifinale va bene chiunque"

20 Aprile 2017, 02:29 | Agostino Fabbiani

E non credo che sia scomparsa nel giro di una settimana. Dopodiché loro hanno sempre grandi potenzialità in avanti. L'imbattibilità esterna, 4 vittorie su 4 trasferte, e la miglior difesa europea (2 soli gol subiti in 9 partite di Champions) autorizzano la Juve a sognare in grande, il resto può farlo il destino.

Da par suo la Juve dovrà replicare un incontro simile a quello disputato poco più di 7 giorni fa: aggressività ed ottima lettura della partita.

"Non bisogna pensare alle tre reti dell'andata - ha affermato il mister livornese - ma bisogna pensare ad una partita da vincere". Luis Enrique non so se ci crede. "C'è bisogno di una bella aggressività, con e senza pallone, dovremo trasmettere ai nostri tifosi la voglia di saltare, che salti lo stadio e che si viva una notte come quella col Psg". Quanto a domani Dybala sta bene, stanno bene tutti: "ci saranno poche variazioni, o nessuna, magari cambiamo qualcosa a livello tattico". I timori per le condizioni di Dybala sono svaniti: a Pasquetta l'argentino si è allenato con il gruppo e ci sarà. Questa volta però la Juventus appare avversario solide e ben difficile da colpire, come dimostrato nell'andata allo Stadium, ma se c'è una squadra che può farcela è proprio il Barcellona. "Non ci sarà bisogno della partita perfetta per passare". Probabilmente nella sconfitta del Camp Nou, il PSG ha pagato anche la scarsa esperienza di alcuni suoi giocatori, che poi ha influito direttamente in una serie di episodi che hanno dato al Barcellona la convinzione di potercela fare. "Se è un esame di laurea per noi?" Domani la Juve deve ripeto essere lucida pensando di cercare di fare gol non appena abbiamo la palla. Se passiamo il turno non abbiamo vinto niente. Serve calma ed equilibrio. "L'importante è che noi stiamo dentro il campo per 95 minuti". Ci vuole entusiasmo, che non è l'esaltazione. "I meriti di questa crescita siano partiti dalla società e poi aiutata dai giocatori", conclude. Max Allegri, in occasione della conferenza stampa alla vigilia del match contro il Barcellona, ha parlato di diversi temi.

Il Barcellona ha bisogno di un'altra clamorosa impresa dopo quella fatta negli ottavi col Paris Saint Germain negli ottavi di finale ribaltando il 4-0 subito in Francia con un clamoroso 6-1 al Camp Nou.

Crolla un viadotto sulla tangenziale a Fossano: schiacciata un'auto dei carabinieri
I vigili del fuoco e il personale del Comune stanno cercando di comprendere le cause del collasso della struttura . Poche ore prima del crollo, un cantoniere dell'Anas, Tindaro Sauta, aveva segnalato la caduta di calcinacci.

"Sono felice di poter tornare qui, ho una grande emozione dentro". Andando invece a giocare al Camp Nou la storia cambia.

Dani Alves torna a casa, a Barcellona, la città e il club che lo hanno reso quello che oggi ancora è: un campione.

"Ringrazio Xavi, mi conosce più di qualunque altro".



Altre Notizie