blognotizie.info 26 Mag 2017


Inter, Pioli: "Vincere il derby è un dovere"

20 Aprile 2017, 02:31 | Agostino Fabbiani

Inter-Milan mette in palio punti determinanti per arrivare almeno al sesto posto che vale il preliminare di Europa League.

La doppia sconfitta con la Sampdoria ed il Crotone ha scosso l'ambiente Inter. "Dobbiamo fare di tutto per vincere". Un'opinione diversa da quella del compagno di squadra Roberto Gagliardini, che si era detto in disaccordo con certe parole del ds. Dopo Suning, che la scorsa estate ha acquistato l'Inter, anche l'imprenditore cinese Yonghong Li si è finalmente accaparrato le quote di maggioranza del Milan anche se in quest'ultimo caso sono molti i dubbi che circondano una trattativa che si è protratta per tanto, troppo tempo e che si è conclusa (per ora solo ieri). Mancanza di reazione? Non credo: "sul mio approccio credo che i giocatori abbiano capito quello che voglio, posso cambiare l'intero undici o confermare tutti". "Il nostro percorso continua, serve grande cultura del lavoro e poi vedremo alla fine". Il nove interista, interrogato poi sulle frasi dette dal diesse Piero Ausilio nel post gara contro il Crotone, replica con un commento stringato: "Un dirigente deve anche motivare una squadra". Ci stiamo preparando molto bene.

Il tecnico parmigiano assicura sulla buona condizione fisica della squadra in vista del finale di stagione: "Di norma quando si perde si valutano le scelte dell'allenatore e la condizione fisica ma questa non e' un problema per noi".

Ranocchia, la Premier mi fa bene
Non si creano molti problemi, in nessun caso: c'è poca cultura dell'alibi, questa è la prima cosa che ho notato. Ho due anni di contratto con l'Inter e arriverà ilmomento di parlare dell'avvenire.

"Vogliamo ripartire subito e farlo nel derby avrebbe valore doppio".

Finisce in pareggio (2-2) il primo derby dell'era cinese. Il Milan ha fatto un'ottima partita, potevamo concretizzare sicuramente di più, sarebbe stata un'altra partita. "La differenza come sempre la fa la testa e la mentalità". Al 7° Bacca ci prova ma niente, fermato come in tutto il primo tempo da Miranda, mentre - all'11° minuto - l'Inter con Perisic prova a segnare il 3 a 0, ma viene fermato da Donnarumma.



Altre Notizie