blognotizie.info 29 Aprile 2017


Champions League, Real Madrid-Bayern Monaco: probabili formazioni

20 Aprile 2017, 03:58 | Agostino Fabbiani

Su una sfida che vale la qualificazione non possono incdere certi errori.

Nei supplementari il gol in fuorigioco di Ronaldo ha chiuso la partita, complice il venir meno della forza fisica e lo scoramento dei biancorossi bavaresi.

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE: DIRETTA GOL LIVE SCORE DEI QUARTI (RITORNO, OGGI 18 APRILE 2017) - La Champions League 2016-2017 torna con i match di ritorno dei quarti di finale: martedì 18 aprile alle ore 20:45 si giocano Leicester Atletico Madrid e Real Madrid Bayern Monaco. E' un Bayern furioso quello che esce dalla Champions League dopo la sconfitta per 4-2 del Santiago Bernabeu che ha spedito il Real Madrid in semifinale. A completare l'opera Asensio per il definitivo 4-2 che lancia i blancos in semifinale come l'Atletico, a cui basta invece l'1-1 in terra inglese dopo il successo di misura ottenuto al Calderon. Subito dopo, Sergio Ramos realizza un clamoroso autogol (anche qui c'è Lewandowski in fuorigioco attivo).

Juventus, mente già al Barca: ottimismo su Dybala
Paulo Dybala allontana qualsiasi dubbio sulla sua presenza al Camp Nou nel ritorno dei quarti di finale di Champions League. La Joya oggi non si è allenato, ma si è presentato comunque a Vinovo per le terapie del caso.

Su rigore, il vantaggio del Bayern, con Lewandowski, al 53′ per fallo di Casemiro su Robben.

"L'arbitro ha fatto molti errori ed evidentemente non era all'altezza - ha detto senza mezzi termini Carlo Ancelotti nel post partita - Ma dico che allo stato attuale delle cose la moviola è indispensabile, perché un arbitro non può indirizzare una partita". Poi però Kassai perde il controllo del match ed espelle ingiustamente Vidal. Si va ai supplementari e l'arbitro non vede un clamoroso offside di CR7. Le rivali di questo quarto di finale, poi, si conoscono particolarmente bene: è infatti la terza volta che i due club si sfidano in sei stagioni, con un passaggio del turno a testa. Il Madrid pareggia. Mentre nel Bayern c'è anche Hummels che zoppica. Sono trascorsi nove minuti quando Franck Ribéry, servito da David Alaba, crossa rasoterra: Marcelo riesce a fermare Thiago Alcântara, il pallone finisce all'ex Arjen Robben che però trova solo l'esterno della rete.

Nel secondo tempo supplementare, la squadra di Zidane dilaga: prima Ronaldo sigla la sua tripletta personale e infine Asensio piazza la sfera alle spalle di Neuer.



Altre Notizie