blognotizie.info 27 Aprile 2017


Due morti a cortei protesta in Venezuela

20 Aprile 2017, 04:16 | Amalia D'elia

Donald Trump +CLICCA PER INGRANDIRE

Donald Trump

La testimonianza di Lozano - pubblicata dall'edizione online del quotidiano El Nacional, insieme a una foto del manifestante ferito - è stata confermata da un altro deputato oppositore, Jorge Millan. A darne notizia è stato il sindaco della città. Carlos José Moreno, uno studente di primo anno alla facoltà di Economia, è caduto a terra raggiunto da uno sparo di arma di fuoco alla testa. La madre ha poi raccontato che il figlio "non stava partecipando alla protesta; stava passando da quelle parti quando hanno cominciato a sparare". Nel frattempo, colonne di manifestanti si sono scontrate con posti di blocco e barricate erette dalla Guardia Nazionale e la polizia sulle principali vie di accesso.

La giovane donna uccisa a San Cristobal si trovava invece in plaza San Carlos, uno dei punti di concentrazione delle roteste, quando una ventina di civili armati a bordo di motociclette si sono avvicinati e hanno cominciato a sparare. Un centinaio di persone sono rimaste ferite durante scontri fra manifestanti e forze dell'ordine intorno alla sede dell'Ombudsman di San Cristobal. Il Piano Zamora entra quindi nella sua 'fase verde', al fine di tutelare la pace e contrastare il putsch che è stato ordito da Washington e appoggiato dal presidente dell'Assemblea nazionale venezuelana, Julio Borges.

Opel Grandland X: tutti i segreti dell'inedito SUV della Casa del fulmine
Dalle misure si evince che pur non raggiungendo le dimensioni dell'Antara, spazio e comfort non mancheranno. Con la finitura bicolore a richiesta, si distingue poi per originalità e stile.

Mark Toner, portavoce del Dipartimento di Stato americano: "Coloro che sono responsabili della repressione criminale di attività pacifiche e democratiche e di violazioni flagranti dei diritti umani saranno chiamati a rispondere individualmente delle loro azioni dal popolo e dalle istituzioni del Venezuela e dalla comunità internazionale".

E' la "Madre di tutte le marce" quella organizzata dalle opposizioni ed in corso oggi in Venezuela contro il governo del presidente Nicolas Maduro. "Pagherai davanti alla giustizia".



Altre Notizie