blognotizie.info 23 Mag 2017


Champions League - Luis Enrique osanna la Juventus: "Loro meritevoli, andranno lontano"

20 Aprile 2017, 11:07 | Agostino Fabbiani

Champions League - Luis Enrique osanna la Juventus: "Loro meritevoli, andranno lontano"

Paulo Dybala 23 anni in azione a Pescara

Così Luis Enrique cambia modulo e passa al 3-4-3 già proposto in diverse situazioni stagionali, mentre Allegri conferma gli undici eroi dell'andata. Negli occhi ancora la "remuntada" sul PSG, evento più unico che raro che però faceva legittimamente sperare il pubblico catalano.

Nel Barça torna Busquets, squalificato a Torino, e difatti a centrocampo la squadra di Luis Enrique è più quadrata.

Al 19' Messi ha sui piedi la palla che può cambiare la partita: su uno spiovente si ritrova la palla al limite dell'area per un rigore in movimento, ma la palla sfiora il palo. La gamba e la voglia di Alex Sandro e Dani Alves sugli esterni hanno spento i tagli dietro la difesa del tridente blaugrana con Neymar costantemente raddoppiato dal centrocampista più vicino in grado di assorbire anche l'inserimento di Iniesta e Rakitic.

Julia Roberts è la più bella del mondo 2017
La prima volta aveva 23 anni ed era l'anno in cui uscì il film "Pretty Woman", grazie al quale diventò famosa in tutto il mondo. Nel 2001 Julia Roberts ha vinto l'Oscar per il film "Erin Brockovich".

La Juventus prova a ripartire appena ne ha l'occasione ma le forza in corpo sono davvero poche e non riesce a colpire. Serve un assist al bacio per Higuain nel primo tempo, ma l'argentino non lo sfrutta.

Dybala, 6,5: inizio sgusciante, i blaugrana sono costretti sovente a fermarlo con le maniere forti. Non sembra in serata Suarez (5,5) che finora non è assolutamente riuscito a mettere nel mirino la porta di Buffon (6) per errori suoi e per le coperture di Chiellini (6,5) e Bonucci (7) che come al solito non fanno sconti a nessuno. Ci provano a ripetizione i campioni di Spagna con tiri da fuori, Suarez non è pervenuto e praticamente mai pericoloso. Buffon salva (35') dall'ultimo pericolo portato da un Barcellona che schiuma rabbia ma non riesce a incrinare la compattezza della Juve.

I padroni di casa provano a spingere sull'acceleratore con le giocate di Neymar, ma rischiano davvero tanto sui contropiedi degli ospiti, che impegnano ter-Stegen anche con Pjanic. "Messi e Neymar, anche Iniesta, solo una grande Juventus poteva passare questo turno". Massimiliano Allegri si gode l'impresa, la Juventus e' riuscita a eliminare il Barcellona senza neanche subire gol: "Pensavamo fosse impossibile e invece c'e' stato un grande merito dei ragazzi - sottolinea il tecnico bianconero ai microfoni di Premium Sport -. La squadra ha molti margini di miglioramento e piano piano li stiamo facendo". Grazie al 3-0 dell'andata la Juve si qualifica alle semifinale, dove troverà una tra Real Madrid, Atletico Madrid e Monaco, vittorioso questa sera per 3-1 contro il Borussia Dortmund.



Altre Notizie