blognotizie.info 22 Giugno 2017


Google studia un blocco alle pubblicità fastidiose su Chrome

20 Aprile 2017, 09:18 | Amalia Delia

La decisione e il conseguente annuncio potrebbero arrivare nell'arco di alcune settimane, ma Google non avrebbe ancora compiuto scelte definitive. Meno ad-blocker installati vuol dire più guadagni, sia per Google sia per i siti che offrono contenuti gratuiti, senza contare la minor frustrazione degli utenti che potrebbero godere di un'esperienza migliore durante la navigazione web. Il filtro per l'advertising che Google starebbe sviluppando, riferisce il Wall Street Journal, si declinerebbe per le versioni desktop e mobile di Chrome, si rivelerebbe ben più propositivo delle attuali soluzioni per contenere l'advertising malevolo e potrebbe essere attivo di default, eventualmente revocabile dagli utenti.

Il gigante internet, precisa il quotidiano, non ha voluto commentare queste indiscrezioni. Lo riporta il Wall Street Journal citando fonti anonime vicine alla questione, secondo cui la nuova funzione potrebbe essere inclusa nelle prossime versioni di Chrome.

Il tag rugby a Villa Borghese per l'Earth day
Le location, come sempre, sono il Galoppatoio di Villa Borghese e la Terrazza del Pincio. Tema di quest'anno il Dialogo interculturale.

Per quanto riguarda gli annunci che sarebbero ritenuti inaccettabili, Google potrebbe includere nell'elenco quelli costituiti da pop-up, i video che si riproducono automaticamente e quelli con conto alla rovescia. Tuttavia, l'utilizzo di strumenti di blocco degli annunci online è cresciuto rapidamente negli ultimi anni, con il 26% degli utenti negli USA che ora utilizzano un Adblocker sui dispositivi desktop, secondo alcune stime citate dal WSJ. Chi ha già installato il browser riceverà l'update a breve, in alternativa è possibile forzare il processo aprendo il menu principale, posizionandosi sulla voce "Guida" e infine selezionando "Informazioni su Google Chrome".



Altre Notizie