blognotizie.info 22 Giugno 2017


Incidente Targa Florio, morti Giuseppe Laganà e Mauro Amendolia

21 Aprile 2017, 10:56 | Amalia D'elia

Attendere un istante stiamo caricando il video

Attendere un istante stiamo caricando il video

La figlia di Amendolia, Gemma, 27 anni, è ricoverata in gravi condizioni al Madonna dall'Alto di Petralia Sottana (Palermo). La manifestazione è stata annullata. Le è stato diagnosticato un trauma cranico ed è stata trasferita in elisoccorso all'ospedale Civico. Immediatamente la prova Geraci-Castelbuono è stata annullata ed i soccorritori hanno estratto dal veicolo Mauro e la figlia, iscritti nelle prove valide per il campionato italiano di rally assoluto conduttori con il numero 29. Le vittime sono un pilota e un commissario di gara. Ma, dal momento che l'incidente si è verificato in un tratto rettilineo, non si esclude che il pilota sia stato colto da un malore facendogli perdere conoscenza oltre che il controllo dell'auto. Le prove speciali per il Campionato italiano rally sono sulle Madonie. Non è ancora chiaro se alla guida ci fosse lei o il padre.

Secondo indiscrezioni non ancora confermate Gemma avrebbe chiesto al padre di prendere lui la guida nella tappa odierna a causa delle condizioni stradali. In programma la Cerimonia di Partenza della Targa Florio Rally Internazionale di Sicilia, terza prova del Tricolore, e in contemporanea della Targa Florio Historic Rally, terza prova dell'Italiano storiche. "Lo farò potendo contare sul supporto del team ufficiale Peugeot Sport Italia e di Pirelli che sono sempre al mio fianco". Mauro Amendolia, messinese, lavorava nel settore assicurativo: era un pilota esperto, vantava numerose partecipazioni alle gare, fra cui l'edizione del centenario, l'anno scorso. Infatti, in mattinata una coltre di nevischio aveva inaspettatamente coperto la strada. Il quadro che a loro appariva era quello del coinvolgimento nell'incidente di tre persone rispettivamente, i due componenti dell'equipaggio e il commissario in servizio presso la postazione 30.

Dal 20 al 23 aprile 2017 torna in Sicilia l'appuntamento con la corsa di automobili più antica del Mondo: la Targa Florio. Correvano con una Bmw mini cooper Jcw per la scuderia Messina racing team. Ai soccorritori non è rimasto altro che accertare la morte sul colpo del commissario e del pilota, per poi iniziare a estrarre dalle lamiere della vettura la ventisettenne Gemma.

Tina Cipollari ritorna a Pechino Express e lascia Uomini e Donne?
Il corteggiatore ha cantato una serenata e poi si è aperto molto con la Popper raccontandole particolari della sua vita privata, anche dolorosi.

Giuseppe Laganà, 56 anni, commissario di percorso della Targa Florio, travolto e ucciso durante la gara di oggi, faceva l'escavatorista a Catania ed è originario di Lentini, in provincia di Siracusa.

Nella Targa Florio Historic Rally, in primo piano i vincitori del 4° raggruppamento del 2016 Luky e Fabrizia Pons sulla mitica Lancia Delta Integrale 16V, attualmente primi nel tricolore, inseguiti da Elia Bossalini su Porsche e Nicola Patuzzo su Toyota Celica, ma in gara farà il suo esordio stagionale anche Marco Bianchini, sulla sempre ammirata Lancia Rally 037.



Altre Notizie