blognotizie.info 22 Mag 2017


Le maschere di Virginia Raffaele nel varietà "Facciamo che io ero"

16 Mag 2017, 01:08 | Amalia D'elia

Virginia Raffaele

Virginia Raffaele Su Rai2 getto la maschera in un circo a tre piste

Facciamo che io ero.il titolo che gioca con la grammatica spicciola dei bambini è quello del nuovo show condotto e interpretato da Virginia Raffaele, in onda su Rai2 dal prossimo 18 maggio.

Guarda la nostra videointervista a Virginia Raffaele.

Una Via della Seta per combattere il protezionismo
Per Gentiloni, è centrale la "connettività tra Europa e Asia e i vantaggi che ne seguiranno.la sinergia fra i progetti asiatici e quelli europei ". "La Via della Seta è un disegno geopolitico di grande interesse".

Due gambe lunghissime, capelli anch'essi lunghi mori e un sorriso che farebbe innamorare chiunque, e sicuramente qualcuno si è innamorato non solo della bellezza innegabile di Virginia Raffaele ma anche del suo enorme talento. Nel corso delle interviste realizzate a margine della presentazione di "Facciamo che io ero", una Virginia Raffaelle bella e brillante, che tiene banco ai tanti giornalisti presenti, con la sua spintaneità riesce a divertire rispondendo a qualunque domanda, capacità rara. Intorno a Virginia, ruoteranno sul palco anche tanti compagni di avventura che hanno segnato le tappe più importanti della sua carriera istrionica. Da Lillo e Greg, il duo comico con il quale Virginia ha debuttato su Rai Radio 2 nel 2006, Gabriel Garko, con cui ha condiviso il palco del Festival di Sanremo 2016. "In questo programma parlerò un po di me, parlerò di me anche nella scenografia in uno spazio che mi somiglia molto, uno spazio un po disordinato". Sto studiando - aggiunge Virginia- un passo a due con Roberto Bolle che sarà tra gli ospiti. "Ma sono più quasi le attrici brillanti, come Franca Valeri, Monica Vitti, Bice Valori, Alida Valli, e Anna Marchesini, ovviamente, con cui sono cresciuta". Ad esempio di Sandra Milo mi colpì la sua visione fanciullesca del mondo.

A Cinecittà è stato costruito uno studio con tre palcoscenici, in cui Virginia porterà le suggestioni della sua infanzia, quelle legate al circo in cui lavorava la sua famiglia, darà vita alle performance di Marina Abramovich, presenterà nuovi personaggi. E' un programma di Virginia Raffaele e Giovanni Todescan scritto con Marco Terenzi, Dario Tajetta, Simone Di Rosa e Paolo Cananzi con la collaborazione ai testi di Mattia Torre e Daniele Prato. Cristiano D'Alisera è il direttore artistico del programma, la regia è affidata a Piergiorgio Camilli.



Altre Notizie