blognotizie.info 24 Mag 2017


Mangi troppa carne rossa? Attento, rischi 9 malattie croniche

17 Mag 2017, 09:54 | Alberto Lambruschi

Carne rossa, mangiarne troppa aumenta il rischio di morire

Carne rossa e malattie: dagli Usa arriva il nuovo studio

In realtà, potremmo continuare praticamente all'infinito: l'elenco sopra riportato indica infatti solo alcune delle patologie di cui la carne rossa al giorno d'oggi è accusata di essere in qualche modo la causa. L'analisi è durata ben 16 anni e ha coinvolto oltre 536.969 americani adulti di età compresa tra i 50 e i 71 anni.

Cancro, patologie cardiache, ictus, diabete, infezioni, malattie renali, malattie epatiche e malattie polmonari. Questa volta l'allarme arriva dal British American Journal, che ha pubblicato di recente uno studio secondo il quale il consumo di carne rossa e lavorata è associato a un tasso di mortalità più elevato ma anche connesso a ben 9 gravi e diverse patologie. I risultati ottenuti dai ricercatori hanno evidenziato un incremento della mortalità nei soggetti che consumavano grandi quantità di carne.

Cyberbullismo. Arriva il sì della Camera sulle nuove norme sul contrasto
La norma esclude inoltre dal concetto di "gestore" di un sito access provider, cache provider e motori di ricerca . Entra per la prima volta nell'ordinamento una puntuale definizione legislativa di cyberbullismo .

Seguire una dieta bilanciata che riesca a tenere in considerazione il fabbisogno di ogni persona senza commettere errori potenzialmente dannosi per la salute è molto importante, ed è per questo che la scelta migliore appare sempre quella di rivolgersi ad un dietologo che possa consigliare la migliore alimentazione in base alle proprie esigenze, ma è già da tempo noto come la questione alimentazione sia un argomento caldo in grado di generare discussioni in ogni parte del mondo, soprattutto quando ad essere al centro delle polemiche sono prodotti alimentari consumati da milioni di persone nel mondo. Nel mese di ottobre 2015 l'International Agency for Research on Cancer (IARC) di Lione, un'agenzia dell'Organizzazione mondiale della sanità che valuta e classifica le prove di cancerogenicità delle sostanze, ha definito la carne rossa come probabilmente cancerogena (classe 2A della classificazione dello IARC) e la carne rossa lavorata (insaccati e salumi) come sicuramente cancerogena (classe 1 della classificazione dello IARC). Basandosi sui questionari alimentari da loro compilati, hanno stimato i consumi di carni rosse, bianche e trasformate: oltre che di singoli micronutrienti (ferro) e additivi (nitriti e nitrati). Ciò che emerso è che un aumento del consumo di carni rosse lavorate aumenta di pari passo il rischio di decessi, mentre la sua riduzione in favore di carni bianche non lavorate e pesce riduce i pericoli del 25 per cento fino a farli scomparire.

Accetta la privacy policy e la cookie policy per visualizzare il contenuto.



Altre Notizie