blognotizie.info 26 Mag 2017


Spalletti: "Penalizzo Totti ma devo vincere"

19 Mag 2017, 07:54 | Amalia D'elia

Spalletti: “Totti è la Roma ma io devo pensare a vincere…”

Roma, Grenier:

La Roma, dopo il successo sulla Juventus, spera di trovare continuità e di battere il Chievo per mantenere il secondo posto e respingere l'insidia rappresentata dal Napoli. Il futuro, per oggi, non conta: "Noi in questa settimana ci siamo detti con i giocatori: "Se avessimo la possibilità di firmare il nome sarebbe Chievo Chievo". Ecco la conferenza stampa dei Luciano Spalletti. Spalletti è sicuro: "Non c'è nessun rischio legato ad un possibile calo di concentrazione". C'è il rischio di trovare una squadra forte che crea problemi. Ha un'identità precisa, è veloce, ha qualità. Io ho detto ai miei che vanno vinte tutte e ne mancano ancora due. Faccio le mie scelte e a volte l'ho penalizzato, purtroppo sarà così anche contro Chievo e Genoa. A noi non cambia niente, per arrivare a farsi avverare questo miracolo dobbiamo vincere queste due partite, hanno la stessa madre i comportamenti che dobbiamo avere per entrambi gli obiettivi. Noi rigiochiamo la qualificazione con il Porto contro Chievo e Genoa, due avversari diversi. Vogliamo giocare nella competizione più bella del calcio, è una competizione bellissima. "Ci siamo costruiti la possibilità di giocarci nel prossimo campionato". Questa partita ci può cancellare qualche brutto risultato e liberare da qualche rimorso. Ci sta di perdere dei punti, il Crotone a un certo punto le ha perse tutte, poi ha ripreso entusiasmo, si è compattato.

Quella del Bentegodi sarà la penultima partita di Totti in giallorosso: "Lui è una leggenda e continuerà ad esserlo". In qualsiasi modo si voglia vedere la Roma si trova Totti davanti a tutto.

Nella sua prima avventura a Roma ha perso 4 punti contro Cagliari ed Empoli, punti che pesano. "Si è meritato quello che gli è stato attribuito".

Fincantieri: via libera definitivo all'acquisto di STX France
Fincantieri ha firmato l'accordo per l'acquisizione del 66,66% del capitale di Stx France dal suo attuale azionista STX Europe . Con questa operazione nasce un leader globale in tutti i settori ad alta tecnologia della navalmeccanica.

Gli allenatori accostati alla Roma? Quello che sarà il futuro allenatore dell'Inter, della Roma, non ce ne deve fregare niente, si pensa al Chievo. La Roma ha preso Monchi perché vuole i migliori ed è normale che vadano a parlare anche con altri. Mi fa piacere, vuol dire che dovrò essere più bravo per mantenerlo. Ci interessano solo queste due partite qui. Il futuro non è nei nostri pensieri. Il Chievo è la squadra peggiore in funzione di cross, possesso palla nella metà campo avversaria, peggiori in fatto di girare palla, quando la riconquistano sono una delle squadre migliori. Se prendiamo i numeri del Chievo ti raccontano che squadra sono. So bene che gli addii sono dolorosi e la ricerca di un distacco a strappo è forte, ma bisogna saper pensare con generosità.

I cali di fine stagione. Se non vincevamo quelle che abbiamo vinto era uguale. Ci interessa difendere sulle loro verticalizzazioni improvvise. "Ogni tanto abbiamo lasciato per strada risultati che ci rendono tristi, questa partita può spazzare via la tristezza". A cosa rinuncerei per lo scudetto? "Noi abbiamo delle tentazioni...rispondo la prossima settimana".



Altre Notizie