blognotizie.info 29 Mag 2017


Draghi. La crisi dell'Eurozona è alle spalle. Servono ulteriori progressi

19 Mag 2017, 10:52 | Agostino Fabbiani

Per Draghi la crisi è passata

Tel Aviv, Mario Draghi rassicura:

"La crisi è ormai passata".

Se l'ottimismo di Draghi sulla ripresa lascia intravedere un possibile segnale di cambio di marcia alla riunione di giugno sulle politiche della Bce, va ancora più in questa direzione la presa di posizione di Benoit Coeuré: il consigliere esecutivo della Bce, alla Reuters, ha avvertito del rischio di una "eccessiva gradualità" nel cominciare a ritirare le misure straordinarie di Francoforte. Parola di Mario Draghi, governatore della Bce, ricevendo la laurea ad honorem dell'università di Tel Aviv.

A questo punto, "in Europa abbiamo bisogno di assicurare che la crescita economica e l'incremento della prosperità sia sostenibile".

Galaxy C10 il primo di Samsung con doppia fotocamera: l'immagine
Purtroppo per il momento non abbiamo molte informazioni sulle caratteristiche tecniche di Samsung Galaxy C10 . Potrebbe essere un nuovo record per la società.

Agenpress - "La crisi è ora alle nostre spalle. L'outlook economico mondiale sta migliorando e i rischi di un peggioramento sono in calo".

Come sostiene l'Eurotower, "per la Bce servono progressi tangibili e tempestivi nel processo di revisione delle due direttive chiave dell'unione bancaria: quella sull'adeguatezza del capitale bancario (Crd) e quella sulla risoluzione delle banche in crisi (Brrd) armonizzandone gli aspetti discrezionali in capo ai singoli paesi". "L'Europa ha conseguito pace, prosperità e stabilità politica per un periodo di tempo senza precedenti nella storia". La crisi ha messo in rilievo le debolezze strutturali della nostra costruzione e ci ha costretti ad affrontarle. "Oggi possiamo percepire una crescente onda di energia che chiede una azione congiunta europea". "L'Ue e l'euro hanno sempre richiesto l'appoggio della maggioranza dei cittadini europei ma, spesso, si sentiva solo un'opposizione rumorosa". Draghi, a Tel Aviv per un dottorato honoris causa, ha aggiunto che "solo mettendo insieme sovranità" l'Europa può vincere le grandi sfide: economia, sicurezza, migrazioni, difesa. Ora, dice Draghi forte della vittoria di Macron in Francia e del voto in Olanda, con un voto pro-Europa praticamente assicurato in Germania e il ritorno dell'asse franco-tedesco (la principale incognita rimane l'Italia), "la maggioranza silenziosa ha ritrovato la sua voce, il suo orgoglio e la fiducia in se stessa". "Solo lavorando insieme le nazioni europee possono superare queste sfide, L'opportunità di un progresso è reale".



Altre Notizie